Logo IZS
denominazione
Home Page Centri di referenza » Centro di referenza nazionale per la malattia di Aujeszky - Pseudorabbia » Attivita 
Ultimo aggiornamento: Thursday 21 May 2020
ATTIVITA'   versione testuale





Standardizzazione e validazione di metodiche diagnostiche
Le metodiche in uso sono in larga parte standardizzate.
Per la ricerca di anticorpi nei confronti della glicoproteina E (gE) del virus della Malattia di Aujeszky e impiegata una metodica tipo ELISA competitiva, metodo normato OIE (MP 04/050 rev. 0). Il metodo si applica per la ricerca di anticorpi nei confronti dell'antigene gE del virus SHV-1 in siero di sangue di suino e cinghiale e consente di determinare la presenza di anticorpi successivi a infezione e di discriminare tra animali vaccinati (con vaccino deleto per la glicoproteina E) ed infetti. Il metodo valuta la capacita dei sieri in esame di inibire il legame dell'antigene SHV-1 dell'anticorpo monoclonale specifico (3E3), impiegato come anticorpo di rilevazione (anticorpo marcato).
Per la ricerca di anticorpi nei confronti della glicoproteina B (gB) e impiegata una metodica tipo ELISA competitiva, metodo normato OIE. Il metodo si applica per la ricerca di anticorpi nei confronti dell'antigene gB del virus SHV-1 in siero di sangue di suino e cinghiale e consente di determinare la presenza di anticorpi successivi a infezione e/o vaccinazione. Il metodo valuta la capacita dei sieri in esame di inibire il legame dell'antigene SHV-1 dell'anticorpo monoclonale specifico (2C7), impiegato come anticorpo di rilevazione (anticorpo marcato).
Per la ricerca del virus della Malattia di Aujeszky e impiegata la tecnica d'isolamento virale su colture cellulari di rene suino a partire da campioni patologici. La specificita dell'eventuale effetto citopatico (ECP) in coltura cellulare e confermata tramite due metodiche ELISA sandwich, ripettivamnte specifiche per la glicoproteina B (gB) e E (gE), oppure tramite reazione di immunofluorescenza indiretta.

Produzione e distribuzione di reagenti
A seguito delle prove effettuate negli ultimi anni e oggi disponibile una varieta di sieri a titolo anticorpale differente (comprendente sieri precoci, sieri da vaccinazione e sieri da infezione in animali vaccinati e non vaccinati) con i quali testare differenti kits ELISA.

Diagnosi sierologica e virologica
L'attivita diagnostica e prevalentemente concentrata sui campioni provenienti dal territorio della Lombardia ed Emilia Romagna, essendo l'esecuzione diretta a scopo diagnostico dei test sierologici e virologici demandata direttamente agli altri IIZZSS per quanto di propria competenza.
Maggiori dettagli relativi alla attivita svolta nei singoli anni sono sono riportati nella Relazione tecnica annuale trasmessa al Minsitero


Circuiti interlaboratorio
Prerogativa del Centro, al fine di garantire una corretta esecuzione delle indagini diagnostiche sul territorio nazionale, e la organizzazione di "ring test".

Report finale del Ring test 2018-19